Bitcoin en la cúspide de una ruptura después de que su valor energético alcance un máximo histórico

Las salidas masivas de divisas indican que Bitcoin (BTC) podría estar a punto de entrar en el mercado alcista

Bitcoin finalmente ve un atisbo de esperanza hoy con un decente 3% de aumento de precios que supera los 9.240 dólares y los ojos 9.292 dólares, el último máximo diario. Los toros también se enfrentan a cierta resistencia en 9.260 dólares, el 26-EMA diario. Si Bitcoin Circuit puede ver una clara ruptura por encima de los 9.300 dólares y cierra, la tendencia alcista diaria se confirmará.

Bitcoin está al borde de una ruptura después de que su valor energético alcance un máximo histórico

El MACD diario también está muy cerca de un cruce de toro, casi inevitable mientras Bitcoin se mantenga por encima de los 9.200 dólares hoy. El RSI está sólo en 50 puntos, lo que significa que no tendrá ningún impacto a corto plazo, y los EMA se están acercando unos a otros, insinuando un posible cruce alcista dentro de la próxima semana si la acción alcista continúa.

¿Cuál es la métrica del nivel de energía de Bitcoin y cómo afecta a su precio?

Bitcoin, como otras cripturas de prueba de trabajo (PoW), consume mucha electricidad en todo el mundo. La gente que extrae Bitcoin necesita usar electricidad para hacer funcionar su hardware para poder extraer Bitcoin.

La idea detrás de la equivalencia Energía-Valor de Bitcoin es que se puede usar energía o Joules para estimar el valor justo de Bitcoin. Si la entrada de energía es mayor, el valor de Bitcoin debería aumentar.

La lógica detrás de esta métrica es que el consumo de energía se traduce básicamente en un valor intrínseco para Bitcoin. En diciembre de 2019, la fórmula del valor de energía calculó que el valor justo de Bitcoin era de unos 11.500 dólares.

El valor de la energía ha aumentado significativamente desde diciembre de 2019, sin embargo, el precio no lo ha hecho. Desafortunadamente, no está claro si realmente existe alguna correlación entre el valor esperado y el precio real, ya que el valor de Bitcoin seguirá basándose en la demanda más que en cualquier otra cosa.

Independientemente de las predicciones, el aumento del Valor Energético muestra que la gente sigue interesada en Bitcoin, de hecho, más interesada que antes aunque su precio haya sido un 50% menor que el del ATH durante los últimos dos años. En cierto modo, esto se traduce en una mayor demanda que debería hacer subir su precio.

Rapporto trova che la fiducia pubblica di bitcoin supererà presto quella delle grandi banche

  • Lo status di Bitcoin come „bene rifugio sicuro“ è cresciuto negli ultimi tempi grazie alla sua performance in un contesto di incertezza globale
  • Questa narrazione è stata rafforzata anche dalle massicce quantità di denaro stampato e dall’inflazione vista in tutto il mondo
  • Il recente evento di dimezzamento ha messo in luce la struttura deflazionistica e l’offerta fissa di Bitcoin
  • Tutti questi fattori sembrano aver costruito la fiducia del pubblico nella crittovaluta di riferimento
  • Nuovi dati mostrano che la fiducia del pubblico nei confronti di BTC è quasi superiore a quella delle grandi banche

Bitcoin è stato creato più di dieci anni fa come risposta alla corruzione e ai problemi sistemici che hanno creato la crisi finanziaria del 2008.

Non c’è dubbio che abbia raggiunto il suo scopo – soprattutto negli ultimi tempi. La stampa monetaria diffusa e le politiche economiche allentate stanno devastando i valori delle monete fiat in tutto il mondo.

La fiducia del pubblico nelle istituzioni governative precipita a livelli che non si vedevano da secoli.

Un nuovo rapporto mostra che Bitcoin Future è il probabile vincitore di questa tendenza, dato che un’ampia fascia del pubblico sembra fidarsi di Bitcoin più di quanto non si fidi delle grandi banche.

Rapporto: la fiducia del pubblico nel bitcoin aumenta in mezzo all’instabilità globale

Secondo un recente rapporto di The Tokenist, gli individui in tutto il mondo stanno cominciando a vedere il valore di un bene decentrato e scarso come il Bitcoin.

Un’indagine condotta dal gruppo ha rilevato che su 4.852 partecipanti in 17 paesi, il 47% ha dichiarato di fidarsi di Bitcoin rispetto alle grandi banche.

„Un’altra scoperta fornisce una spiegazione per questo: Il 47% dei nostri intervistati si fida di Bitcoin rispetto alle grandi banche, con un aumento del 29% negli ultimi tre anni“, hanno osservato.

Si tratta di una cifra sorprendente se si considera che BTC ha solo dieci anni e che al momento attuale è un’attività relativamente piccola e di nicchia.

Gran parte di questa fiducia nella Bitcoin può provenire dalle giovani generazioni, e dai millenni in particolare.

Il rapporto ha anche rilevato che tra gli intervistati che rientrano nella categoria dei millenni, il 45% ha dichiarato che preferirebbe investire in Bitcoin piuttosto che in azioni, immobili e persino in oro.

„Questo effetto è stato più pronunciato negli intervistati di età millenaria, il 45% dei quali ora preferirebbe investire in Bitcoin piuttosto che in azioni, immobili e oro“, hanno osservato.

Il futuro della btc diventa più luminoso man mano che la fiducia nelle istituzioni si erode

Questi dati sembrano indicare che il futuro di Bitcoin è incredibilmente luminoso, dato che la crittovaluta potrebbe vedere un afflusso costante di nuovi utenti e investitori come la fiducia nei governi e nelle grandi banche continua ad erodersi.

Le ricerche che conducono l’indagine spiegano che i risultati indicano che BTC è ben posizionata per ottenere un’adozione diffusa come „riserva di valore alternativa e a lungo termine“.

„Questi dati indicano che Bitcoin ha un futuro brillante e che probabilmente beneficerà in modo significativo dell’attuale crisi di mercato. Con la fiducia negli strumenti d’investimento tradizionali in calo, Bitcoin è pronta ad offrire agli investitori un’alternativa, un’offerta di valore a lungo termine“.